sabato 20 dicembre 2008

Perry Zona e...Babbo e Bel.

Onde radio

Per le sue ferie post-natalizie di gennaio, Babbo partecipò alla convention del Renna Rap Fun Club, dove ci si scambiava consigli sugli esercizi di aerobica per tenere in forma le renne durante l’anno.Proprio qui, Babbo conobbe la dolcissima Bel, creatura umana che gli aveva stregato il cuore con il suo sorriso! Non rivelando la sua identità, Babbo trascorse un’intera settimana con lei. Di solito i suoi incontri umani erano limitati alla notte di natale…
Ora invece aveva un’amica reale Alla fine delle ferie, Babbo le disse: - Ti lascio il mio indirizzo privato, così se mi scrivi, la tua letterina non si perderà in mezzo a quelle del “lavoro”!
Via della Scala a Chiocciola Polo Nord – confermò Babbo.
- Punto? - domandò Bel. Nella confusione dei Babbo non capì e ribattè:. - Punto come?? –
La ragazza fece un altro dei suoi sorrisi e finì di scrivere l’indirizzo, annuì e ripiegò con cura il foglietto. Si abbracciarono lungamente e si salutarono con la promessa di sentirsi presto.
Ma col passare dei mesi la letterina non arrivava. Passò anche ferragosto e cominciò l’autunno. Da ogni parte del mondo fioccavano letterine...tranne quella di Bel.
La sera del 20 dicembre, Babbo era nella sua baita e ascoltava la radio. Le voci di
Siamo in onda stavano trasmettendo da Puntoradio.
-…e siamo ora collegati al telefono con Bel, una nostra affezionata ascoltatrice …-
Babbo sussultò a quel nome!
Santa Claus! Era proprio lei!
- Ciao Bel! Qual è il tuo messaggio di natale? – la incitò lo speaker.
- Bè…mi manca tanto una persona speciale che ho conosciuto mesi fa. Si fa chiamare Babbo ed ho solo il suo indirizzo mail viadellascalachiocciola@polonord.com. Gli ho scritto ma non mi ha mai risposto. Ho pensato che magari vi sta ascoltando e…vorrei dirgli che lo penso tantissimo! –
- Grazie Bel…stai tranquilla – la rincuorò lo speaker – Un poeta scrisse: L’amicizia è come la musica, due corde parimenti intonate vibreranno insieme anche se ne toccate una sola (ndr Francis Quarles) vedrai che il tuo amico sentirà la tua vibrazione! –
La notte di natale, Babbo tornò da Bel e la trovò addormentata davanti al suo computer. Le carezzò i capelli e la baciò sulla guancia.
Il mattino di natale Bel si svegliò e trovò un post-it attaccato allo schermo del suo PC:
“Grazie di esistere! Firmato: Babbo Natale
PS. Prometto di chiedere alla Befana una connessione internet in regalo!!!”

1 commento:

Il Lago dei Misteri ha detto...

Ehm, Alfa ha sbagliato mira e ha commentato il post precedente...